FORME / tema e variazioni

E' una forma monopartita che consiste in una struttura apparentemente semplice, basata sull'utilizzo di un tema iniziale nella sua forma originale e successivamente riproposto più volte attraverso variazioni che possono riguardare:

  • la melodia (aggiungere o togliere delle note al tema);
  • il ritmo (cambiare le durate o la battuta: ad esempio, da quaternaria a ternaria);
  • l'armonia e l'accompagnamento (modificare gli accordi a sostegno della melodia); 
  • il timbro (affidare la linea melodica ad altri strumenti dell'orchestra);
  • la dinamica (modificare l'intensità del tema: piano – forte – mezzoforte, ecc.)

Questo processo creativo assume massima espressione nella musica colta dal '600 in poi, quando i compositori ne fecero una rigorosa forma musicale, il tema e variazioni, nella quale essi potevano mostrare la propria fantasia e abilità in modo semplice e comprensibile da tutti, quasi fosse un gioco.